Come se non bastasse tutto l’hype per la seconda stagione in sè.. capitano anche fatti strani mentre stai ascoltando la colonna sonora…

(per vedere l’easter egg cliccate questo link, funziona solo dalle versioni web/desktop aggiornate di spotify)

Tra l’altro proprio ultimamente sono state rilasciate le colonne sonore in versione vinile (vol.1, vol.2)..

Dove le aste nel titolo sono ovviamente le offerte per i domini e non altro!

Oggi quindi è il primo giorno utile per chi volesse accaparrarsi un bel dominio osè tipo lafella.xxxlafetta.xxx dove magari raccogliere tutte le fotine degli admin de la fetta in vacanza alle maldive questa estate!

L’esigenza di tali domini è nata per motivi di sicurezza e per preservare l’innocenza dei più piccini che ovviamente lasciati nel mare magnum della rete col rischio di imbattersi in grossi pescecani – purtroppo è un articolo difficile da scrivere, me ne rendo conto.

E’ nata però parallelamente l’esigenza da parte dell’ICM Registry – l’ente che si occupa della distribuzione dei famigerati domini – di bannare preventivamente domini sensibili – questa è sottile!

Vi sarà così impossibile acquistare Beyonce.xxx per pubblicare le foto di vostra nonna in uncastissimo costume da bagno intero, nè Schwarzenegger.xxx per il sito personale del vosto piccolo chihuahua – parliamo del cane.

Nei registri dei bannati infatti sono stati inseriti VIP e personaggi pubblici per evitare domani mattina con la posta piena di citazioni per cause civili dai legittimi proprietari vittime di cybersquatting – la pratica molto combattuta oggi e diffusissima in passato dell’acquisto incontrollato di domini da rivendere ai legittimi proprietari!

E’ oramai consuetudine di questo blog riportare i pesci d’aprile che in rete si pescano in questo meraviglioso giorno dell’anno..

  1. Quest’anno è facebook il primo a regalarmi un sorriso, segnalandomi il simpaticissimo Pet Pal (forse hanno dimenticato una l 😀
  2. ThinkGeek ha pensato bene invece di risolvere il problema per tutti coloro che odiano il 3D
    Gli occhiali NON3D
    ThinkGeek e la sua proposta anti-3D

    acquistabili qui: http://www.thinkgeek.com/interests/looflirpa/e8be/

  3. L’immancabile Google ha pensato bene invece di semplificarci la fruizione della posta con Gmail Motion: http://mail.google.com/mail/help/motion.html
    Gmail Motion
    Gmail Motion

il post sarà aggiornato nel corso della giornata, spero :p

Si discute tanto di zio G come il vero grande fratello (ma con meno tette, ndr). Io sono sempre più convinto che in giro c’è tanta gente invidiosa e meschina. Ancora una volta Google con la sua sicuramente predominanza nel web mette a disposizione le sue risorse per la comunità.

Attraverso un’interfaccia minimale è possibile indicare se si conoscono informazioni su un disperso o se si sta cercando una persona coinvolta nel terremoto (e relativo Tsunami) che ha colpito l’arcipelago giapponese.

L’url per chi ne avesse bisogno: http://japan.person-finder.appspot.com/

devo ammettere che è tra i post più nerdosi che potessi mai concepire!

Spiego velocemente prima di girarvi il link.. lo scopo del gioco è quello di visitare la pagina premere la N sulla tastiera e vedere partire un simpatico arcade (usate chiaramente i tasti direzionali per muovervi 😉 ) indovinate dove? Esatto.. il tutto si svolge direttamente nella favicon del sito..

Follia, arte e miopia tutte di un colpo!

A voi il link: http://www.p01.org/releases/DEFENDER_of_the_favicon/

per chi non sapesse cosa sia una favicon c’è wikipedia ed i commenti.. acculturatevi, cazzo!

Questo post potrebbe finire in una categoria della serie “se il buon anno si vede dai primi..

Tutto ha inizio il 2 con questo simpaticissimo servizio del tg5:

Dopo innumerevoli bestemmie e diversi calendari sfogliati per non saltare nessun santo e dopo aver rivisto a ripetizione diversi sketch di Benigni per capire come sia possibile che le redazioni dei tg siano così ridicole.. sono alcune le frasi che proprio non riesco a cancellare dalla testa e che mi girano e rigirano – e non solo quelle!

“Fa finta di essere libera [..] ma intanto lancia l’appello per le donazioni”

E la relazione tra le due cose quale sarebbe? Ce la vogliamo andare a studiare? Un software libero non deve essere obbligatoriamente gratis, non deve essere chiuso! Così come la conoscenza di wikipedia senza server e connessioni non sarebbe distribuita e libera come la conosciamo oggi!

“[..] errori e piccole sciatterie, conditi da giudizi critici”

Quindi, dolci bambini che dovete fare la ricerca sul nucleare per la scuola affidatevi alla vostra fedele (e strapagata) Treccani aggiornata al 15/18 e con la posizione degli autori in merito, non permettetevi mica di acuire il vostro senso critico ed allenare la vostra mente alla verifica dell’attendibilità delle fonti.

Ho passato dei giorni orribili… relegato in angoli delle stanze, al freddo a crucciarmi per questa storia.. poi finalmente.. ho visto la luce.. nel vero senso della parola..

“Eclissi fuori programma”

Adesso la luna oltre alle sue influenze romantiche ha anche uno spirito goliardico.. decidendo un fuori programma dalla sua orbita per fiondarsi tra terra e sole e fare lo scherzone di regalarci questa eclissi inaspettata.. persino la mia enciclopedia cartacea afferma che fenomeni del genere sono determinabili scientificamente oggi, come lo erano addirittura nel VI secono a.C.

“Visibile ad occhio nudo”

Quindi cari bambini, mi raccomando, seguite i consigli del tgcom.. eviterete di formarvi e contribuire al sapere globale e vi risparmierete un sacco di pippe per diventare ciechi!

Questi signori dovrebbero passarsi una mano sulla coscienza prima di sparare a zero alla cazzo di cane e non prima di essersi fatti una cultura in merito..

Tutti quanti sanno che sono un’amatore di Yahoo Answer e questo post è uno dei tanti buoni motivi.

donna su yahoo answer
la domanda della donna su yahoo answer

Per i poco anglofoni o anglofili sostanzialmente la donna chiede alla rete (tramite Yahoo Answer) come mai non riesce a vedersi in Google Earth

In pratica la furbona, armata di pc portatile, esce da casa sua e cerca di riconoscersi vicino la (sua) casa visualizzata sul monitor tramite Google Earth o Google Maps.

Un lampo di genio le fa venire in mente di ritinteggiare tutto il tetto di giallo per essere sicura che quella che punta sia proprio casa sua!

Questo post nasce con l’intento di evitare altri equivoci del genere (vale anche per la signorina che ultimamente cercava di spacciarmi per la novità del momento il progetto Diaspora, per fare un pò la nerdina.. ma a noi piace lo stesso per questo e tanti altri motivi..) e quindi ecco la precisazione: Google campiona periodicamente da satellite, non in real time (almeno per noi comuni mortali, per gli enti governativi ed altri chissà!) così come non campiona uguale in tutte le zone del mondo.. ce ne sono alcune più sensibili o meno che campiona più o meno di frequente o con maggiore accuratezza.

Quindi mo non è che vi fate trovare tutti/e sui tetti ad agitare le braccia!

😐

Io capisco che letture come Orwell et simila possano influenzare seriamente la sensibilità delle masse (mo ci vuole), ma trovatemi un solo motivo per cui non dovrei amare questi uomini e donne di zio G:

E per essere sicuri di essere nel giusto spirito ecco cosa compare al posto della classica serie di o per segnalare l’avanzamento nella lista di pagine:

Senza parole, una al massimo: mondiali!

😐

La necessità ultimamente di scroccare connessioni wireless mi ha fatto divertire un mondo, ecco solo alcuni dei nomi più originali in giro per fuorigrotta e dintorni:

  1. Pippo
  2. Casa Muselli netgear
  3. Casa Muselli Linksys (sboroni!)
  4. PistolaLan (hanno molta fiducia in questa lan)
  5. Fastweb-1-2-3-stella (da applauso)
  6. Martina
  7. Altra rete (questa è bellissima, secondo me so quegli sboroni dei Muselli in incognita :p )

Preciso.. la mia con uno sforzo immane di fantasia si chiama ovviamente casa 😐

E’ sicuramente uno di quei servizi in cui è l’occhio ad avere più della sua parte ma lo segnalo per quanti sono curiosi dei mashup originali che come funghi popolano e pullulano la rete 😀

Tag Galaxy è un servizio che permette di navigare all’interno dell’archivio di Flickr utilizzando una originalissima interfaccia utente nella quale ogni tag legato ad n foto è etichetta di un pianeta, attorno al quale ruotano i tag simili o collegati. saltando da un pianeta all’altro i tag si sommerando, andando a raffinare la ricerca fino a giungere all’altrettanto originale rappresentazione delle foto risultati come “tasselli” che vanno a formare un globo di un pianeta.

Ecco il mio esempio nella ricerca della parola nature:

spesso in rete si trovano cose trite e ritrite ma questi filmati mi hanno lasciato senza parole, se non una sola: spettacolare.

Vi consiglio di mettere subito in pausa ed aspettare tutto il caricamento per gustarvi meglio l’effetto 😀

Durante il video provate a cliccare in un punto col tasto sinistro del mouse, tenendo premuto spostatevi 😐

Davvero suggestivo!

Provate anche con il fermo immagine a spostarvi e a zoomare con lo strumento in alto a destra sinistra 😀

Il sito con altri video è qui: immersivemedia.com

Domani firefox cercherà di fare la botta con la sua terza versione. Lo scopo del gioco è cercare di fare quanti più download nell’arco di 24 ore, in modo da entrare nel guinness dei primati come browser più scaricato in 24 ore. Dietro all’iniziativa “promozionale”, ricordo a quei pochi che non ho ancora “convertito” che firefox è uno dei migliori browser alternativi (che termine orrendo!) in giro insieme ad Opera e Safari. Per tutti quelli che sono arrivati qui e si fidano un minimo di me domani fate na cosa: scaricatelo, installatelo, giocateci un poco e se qualcosa non vi piace commentate in questo post.. tanto sono sicuro che rimarrete ben soddisfatti 😀

Non mi resta che passarvi il link [da usare domani per scaricare]: http://www.spreadfirefox.com/it/worldrecord

Ok, lo so che molti di voi lo stanno pensando, ma non mi sto drogando, non più almeno: quello che leggerete ha un senso, vago ma ha un senso.. 😀

Attirato nella home di google.it da questa immagine:

Immaginavo trattarsi di una ricorrenza di quelli che mi sembravano leccalecca alla moda o bomboloni per androidi

Read More

Come non poter spendere due parole nella pausa caffè per questo prodotto in pieno stile web 2.0 con un puntino di art attack. In pratica quelli di box.net, giustamente – come spiegano nell’apposito post di introduzione a googolopoly – essendo interessati a tutto quello che fa eco nella rete si sono tastati le meningi e giunti alla conclusione che la cosa poteva funzionare.

Read More